Ancora nessun commento

SINODI E VESCOVI DI ALESSANO E UGENTO

In non pochi casi la ricerca storiografica va incontro a piacevoli sorprese e inattesi ritrovamenti di
documenti. Capita, infatti, che lo storico, mosso da una sua personale intuizione o da qualche
indizio, si impegna a frequentare biblioteche e archivi storici e a leggere montagne di carte senza
trovare l’oggetto della sua investigazione. Tuttavia, non demorde dalla sua indagine. Sa, per
esperienza, che la ricerca della verità storica non si raggiunge con facilità, ma richiede tempo e
infinita pazienza. Occorre districarsi tra mille difficoltà: problemi dipendenti dallo stato di
conservazione dei documenti; impedimenti che nascono dalla manomissione o dalla
frammentazione o, addirittura, dalla perdita dei materiali e delle testimonianza scritte;
inconvenienti derivanti dalla difficile consultazione degli archivi storici per le lungaggini
burocratiche o per la loro ristrutturazione o per la mancanza di personale.