Ancora nessun commento

Omelia nella Messa della terza domenica del tempo ordinario, la “domenica della parola”, Cattedrale, Ugento, 24 gennaio 2021

Cari fratelli sorelle,
la liturgia di questa domenica è iniziata con un rito particolare: i due lettori hanno portato
processionalmente il Lezionario e hanno sostato davanti all’altare; ho dato loro la benedizione e
poi sono andati all’ambone per proclamare le letture. Abbiamo voluto così significare che questa è
“la domenica della parola di Dio”. Naturalmente tutte le domeniche celebriamo e proclamiamo la
parola Dio. Papa Francesco però, nel motu proprio Aperuit illis (30 settembre 2019), ha voluto che
le comunità cristiane prendessero maggiore consapevolezza del valore della Parola di Dio
proclamata in ogni liturgia eucaristica e azione sacramentale. L’ha istituita, infatti, per «far
crescere nel popolo di Dio la familiarità religiosa e assidua con la Sacra Scrittura».