Ancora nessun commento

Il Natale, segno dell’incontro delle civiltà. Gazzetta del Mezzogiorno 24 dic. 2016

Il Natale, come gli altri grandi avvenimenti della storia, può essere interpretato in diversi modi. Tenendo conto di quanto sta accadendo nel nostro tempo, mi piace pensare al Natale come all’avvenimento che può assurgere a simbolo dell’incontro tra i popoli e le civiltà. A prima vista, sembra che le cose vadano in direzione opposta. Gli ultimi episodi accaduti a Berlino e ad Ankara, il conflitto siriano e la vicenda riguardante la martoriata città di Aleppo, si sommano ad altri avvenimenti (terrorismo, migrazioni, terremoti) e ad altri conflitti che disegnano uno scenario dalle tinte fosche e generano un senso di smarrimento per le sorti dell’umanità.