Ancora nessun commento

“Delizia del Sacro Cuore”: un nome, una vocazione, un destino

Care sorelle,
cari sacerdoti,
cari fedeli,
i motivi che ci hanno indotto a riunirci nella Chiesa madre di Alessano per la celebrazione
esequiale di suor Delizia sono contingenti a causa della normativa anti Covid. In realtà, questa
decisione richiama il fatto che il monastero delle clarisse cappuccine è sito nel territorio di questa
parrocchia e che la vicinanza fisica richiama anche una vicinanza spirituale. Se tutta la diocesi è
attenta a questa comunità monastica, molto di più deve farlo questa comunità parrocchiale. In
questi anni, non avete mancato a far sentire la vostra vicinanza. Vi esorto a farlo anche nel
prossimo futuro. D’altra parte, questa Chiesa è una ex cattedrale. Questo significa che celebriamo
il funerale in un contesto di maggiore di ecclesialità. La presenza di alcuni sacerdoti accresce
questa dimensione e fa percepire a tutti che la comunità monastica anche visibilmente è
pienamente inserita nella vita della nostra diocesi.